Vai ai contenuti

Omosessualità gay non gay

Indice analitico > M - O

«Io, omosessuale ed ex attivista gay, che vivo secondo quel che insegna la Chiesa. E sono felice»
Intervista a Philippe Ariño, autore di “Omosessualità controcorrente”, che in Francia ha venduto più di 10 mila copie: «L’omosessualità è una ferita che non viene alleviata dall’avere rapporti»
Per leggere l'intero articolo di Benedetta Frigerio, pubblicato su Tempi del 17/05/2014, clicca sul titolo. Il lionk sarà operativo fino a permanenza dell'articolo sul sito di provenienza.

NUMERI BUGIARDI - Manifestazione gay
L'altro vizietto dei gay: taroccare le statistiche. I gay con i numeri proprio non vanno d'accordo. Oppure fanno apposta a ingarbugliare le cifre. Dicono che in Italia la popolazione omosessuale sia attorno al 7%».  E va già bene, perché la fola ripetuta fino allo sfinimento è anche superiore: il 10% della popolazione mondiale. Ma non è vero.
Per leggere l'articolo di di Rino Cammilleri su NBQ del 03/08/2014, clicca sul titolo.

INDAGINE
Sorpresa, i gay sono pochi e in cattiva salute

Un'approfondita inchiesta negli Usa del Centro per il Controllo e Prevenzione delle Malattie, rivela che solo il 2,3% della popolazione fa parte della galassia LGBT. E anche che le persone omosessuali hanno maggiori problemi di salute.

Per leggere l'articolo di Tommaso Scandroglio su NBQ del 19/08/2014, clicca sul titolo

"Nozze gay all'estero, no alle trascrizioni"

In Italia non è possibile la trascrizione tra matrimoni di persone dello stesso sesso contratti all'estero. Il ministro dell'Interno Angelino Alfano sgombra il campo alle interpretazioni fantasiose emerse negli ultimi mesi in diversi Comuni.

Clicca sul titolo per leggere l'articolo pubblicato su Avvenire del 01/10/2014.

È già dittatura gay, dall'Italia all'Inghilterra
03/11/2014 - Massimo Introvigne e Gianfranco Amato

A Moncalieri (TO) un'insegnante di religione viene aggredita mediaticamente dalle organizzazioni Lgbt e dalla stampa solo per aver parlato in classe della possibilità per gli omosessuali di recuperare l'eterosessualità. E in Inghilterra scatta l'obbligo per le scuole religiose di insegnare la teoria del gender, pena l'obbligo di chiudere. È la dimostrazione di dove porta la strada che inizia con i progetti di legge contro l'omofobia.

Per leggere i due articoli pubblicati su NBQ, clicca sul titolo.

STRATEGIA LGBT.
L’UNAR CI RIPROVA E ANCORA UNA VOLTA FA I CONTI SENZA L’OSTE


Ad un anno dal primo tentativo di imporre una strategia lgbt nella scuola, inevitabilmente rientrato appena diventato di pubblico dominio, l’Unar ci riprova.
Approfittando della Settimana contro la violenza e la discriminazione a scuola voluta dalla Commissione europea, l’Ufficio antidiscriminazioni razziali insieme al ministero dell’Istruzione propone un seminario sulla “Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere 2013-2015” rivolto ai dirigenti del sistema scolastico nazionale.
E come è stato un anno fa l’elaborazione e la gestione del progetto sono state fatte tutte in casa. Come si legge nel programma ufficiale sono stati coinvolti “i partner della Rete RE.A.DY e le associazioni del Gruppo nazionale di lavoro, istituito dall’Unar” e nessun’altro.
Ancora una volta la forzatura ed il tentativo di imporre una discriminazione al contrario sono evidenti. Nessun esponente dell’associazionismo di matrice non omosessuale è stato convocato, nessun rappresentante delle famiglie o delle associazioni accreditate presso il Miur ha potuto dare il suo contributo.
E ancora una volta siamo costretti a chiedere che l’iniziativa venga sospesa finché non saranno trovati gli spazi e la volontà di confrontarsi con soggetti che possono bilanciare l’esasperazione ideologica con la quale vengono affrontati temi di grande delicatezza e di cui, vale la pena di ricordarlo, la titolarità è tutta dei genitori degli studenti.

_______________________________________
Daniele Nardi
Capo ufficio stampa
Forum delle associazioni familiari
LungoTevere dei Vallati 10, 00186 Roma – tel. 06.6830.9445 – fax 06.8778.1510

OMOSESSUALITA'
Terapie riparative, la libertà negata
13/12/2014 - di Luca di Tolve

È in atto una vera e propria demonizzazione delle cosiddette "terapie riparative". Viene negata la libertà alla persona in cui l'omosessualità risulti "egodistonica", ossia problematica per la propria esistenza, di affidarsi a un terapeuta e intraprendere un percorso analitico quanto meno per chiarire la natura e la portata del disagio. Per leggere l'articolo pubblicato su NBQ del 13/12/2014, clicca sul titolo.

Omosessualità, il Magistero scomparso
di Roberto Marchesini, 28-01-2015

Sono ormai moltissimi i vescovi che si sono espressi a favore delle unioni omosessuali «purché non si chiamino matrimonio». Tra le tante, ricordiamo la presa di posizione di monsignor Bruno Forte che, durante la presentazione della «Relatio post disceptationem» del recente Sinodo straordinario ha esclamato: «Non si può escludere la codificazione di diritti per le coppie omosessuali, è un discorso di civiltà!»...  Per continuare a leggere, clicca qui

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-omosessualitail-magisteroscomparso-11637.htm

http://www.notizieprovita.it/notizie-dallitalia/omosessualismo-la-gaystapo-ancora-in-azione-querelato-simone-pillon/

Omosessualismo:
La gaystapo ancora in azione

di Simone Pillon - 19/01/2015

L’omosessualismo e la Gaystapo se la sono presa con l’avvocato Simone Pillon, ex presidente del Forum delle Associazioni Familiari dell’Umbria, e ora Consigliere del Forum Nazionale.
Per aver usato eccessiva ironia contro un volantino omosessualista illecitamente distribuito in una scuola a minorenni, è stato querelato e gli è stato sequestrato il video: magari da gente che impugna la matita al grido di “Je suis Charlie”…

Per leggere l'articolo pubblicato su "Notizie Pro Vita", clicca qui
Per Capire come la notizia sia giunta sino in Senato, clicca qui

Per leggere meglio e/o stampare clicca sul riquadro
Per leggere l'intero articolo e/o stampare, clicca sul riquadro
Per leggere tutto e/o stampare, clicca sul riquadro
Per leggere l'articolo, clicca sul testo
Per leggere l'articolo, clicca sul testo
Per leggere tutto e/o stampare, clicca sul riquadro
Per leggere l'intero articolo, clicca sul riquadro
Torna ai contenuti